venerdì

La gente sono tristi

Ho iniziato a dire alla gente che scriverò un libro. Ma di cosa parla il tuo libro?
Ah!
Parlerà di colori e di morti letali, di sonniferi e sbavature, sarà un libro per grandi amatori abituati a delusioni cocenti.
Bah.
Ho iniziato a fare alla gente delle carezze, a vendere fiori in India, a cucire pellicce per la Russia.
Ho iniziato a dare alla gente nuove piste da sorvolare perché potessero intrattenersi con i caccia-spiriti che appendo lungo il mio sentiero.
Dolci melodie.
Io non capisco perché ho questa cosa di voler sempre mentire. Eppure sono buona e sulla mia credenza, come voi, metto il sale in fila con il peperoncino.
Sei solo presuntuosa.
Non è vero. La gente parlano male, dimenticano i punti a capo e io mi arrabbio. Solo buoni a fare convenevoli sull'uscio di casa mia quando ho tutto pronto per l'arrivo di Titano.

5 commenti:

dilaudid ha detto...

la gente sono degli stronzi

Dattero ha detto...

la gente è indecente.

Ramina ha detto...

Povera gente (cit.)

Renton ha detto...

...che gente.

clodia ha detto...

La gente se ne frega.