mercoledì




Lavorando ad un progetto ambizioso, ho inventato un evento per il mio bambino dal titolo "Una notte tra piste ciclabili e stelle a cavallo di un minibus decappottato in compagnia di un grammofono che canta poesie e suona le parole degli artisti zoppi di Milano". Un bel impegno per il piccolo bambino che non ama il chiasso delle mie speculazioni e critica le stonature verbali. Eppure io glielo ripeto ogni volta: amo straparlare per il gusto di esagerare!
Così, mentre allestivo un teatrino per la sua venuta, fatto di girandole e fisarmoniche e piccoli uomini (pensavo a dei "veri" nani che danzano in cerchio per celebrare il nostro nuovo sentimento), lui mi ha chiamata al cellulare dicendomi:
Adorata, chiudi le persiane. Che l'ardore mi tormenta e
preme contro i tuoi vetri esili
stretta feritoia
la sola fessura che mi lasci aperta.


***

2 commenti:

clodia ha detto...

we are waitin for RAMINA!!!
you are waiting for MAY!!!

cristian ha detto...

era tanto che non passavo a fare un giro
e ne approfitto x lasciarti il mio indirizzo blog nuovo
il blog è sempre lo stesso
ma ho cambiato l'url

www.collettivoginsberg.blogspot.com

bello vedere che scrivi
e come scrivi

ciao

cris